Data: 15/04/2019

CAMBIA ILLUMINAZIONE DEL COMUNE CON INNOVAZIONE DI PUNTI LUCE LED E NOTEVOLE RISPARMIO NEI CONSUMI PUBBLICI

E’ in dirittura d’arrivo la procedura  di gara  per la trasformazione delle  circa 6.300 fonti lumonose pubbliche in  punti luce led,  che andranno a cambiare il volto notturno della città di Gubbio e dell’intero territorio comunale, con notevole  risparmio a regime sui costi di  pubblica illuminazione. Il Consiglio Comunale  ha  infatti  approvato il progetto di fattibilità, con atto avente all’oggetto "CONCESSIONE PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE, LA RELATIVA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E L’ESECUZIONE DI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI CON CONVERSIONE A LED DI TUTTI I CENTRI LUMINOSI”,  che  individua  il   promotore del ‘project financing’. La  procedura di partenariato pubblico/privato per l’affidamento del servizio di pubblica illuminazione è stata avviata ufficialmente dalla Giunta Comunale nel giugno 2018  e successivamente, con 

determinazione Dirigenziale,   si è avviata   un’indagine di mercato per l’individuazione del promotore per la gestione e manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione, la relativa fornitura di energia elettrica e l’esecuzione di lavori di riqualificazione degli impianti con conversione a led di tutti i centri luminosi.  Nel dicembre 2019  è avvenuta la  pubblicazione di un avviso non vincolante finalizzato all’individuazione del  soggetto e sono state tre le proposte pervenute entro il termine stabilito,  e cioè ENEL SOLE,  ENGIE e  ENERSTREET.  La  Commissione di gara ha aggiudicato  l’intervento in via provvisoria alla ditta Engie Servizi di Roma,   quale promotore finanziario,  per aver presentato l’ offerta economicamente più vantaggiosa, con un  canone annuo di  € 498.600,00 Iva esclusa (€ 608.292,00 compresa Iva)  per un periodo di 18 anni,  e con l’importo degli interventi previsti per adeguamento e riqualificazione dell'impianto di illuminazione pubblica  di  € 1.738.247,00 Iva esclusa da eseguirsi nei primi 18 mesi di concessione e  per le spese tecniche  di  € 153.300,00 Iva esclusa.  L’assegnazione definitiva avverrà tramite ulteriore gara ad evidenza pubblica.  L’intera operazione di restyling,   oltre alla conversione  con sorgenti a led di tutti i centri luminosi,  con  una riduzione dei costi complessivamente sostenuti dall’Amministrazione Comunale, porterà alla   razionalizzazione degli impianti con la completa eliminazione della promiscuità elettrica nonché alla sostituzione parziale dei pali di luce non più idonei.  Sono in programma anche  alcuni interventi di riqualificazione illuminotecnica delle principali piazze, vie e monumenti con un nuovo volto notturno  dell’intero Centro Storico.